•Questi segni sulla pelle non vanno più via.•

Ogni tanto fa bene guardarsi alle spalle,camminare dritti,seppure a testa alta, a volte ci fa correre il rischio di non guardare la strada che stiamo percorrendo,quello che abbiamo superato e cosa abbiamo affrontato. Pensare troppo a cosa vogliamo raggiungere può farci dimenticare quanto forti siamo stati fino a quel punto.
Credo che tutti fondamentalmente debbano esser sempre soddisfatti della strada fatta, anche se spesso è più facile sminuire tutto, per sedersi in un angolo della propria vita pensando “Io non sono forte abbastanza”.
Sciocchezze.
Siamo tutti abbastanza forti.

Tutti abbiamo una storia che va rispettata, tutti abbiamo un passato che in qualche modo ci ha lasciato delle ferite.
Dobbiamo lasciare che il tempo queste ferite le guarisca ma nascondere le cicatrici non serve a nulla, se qualcosa è stato talmente forte e importante e doloroso da lasciarci un segno addosso, non dobbiamo aver paura che qualcuno lo veda. Nessuno lo capirà probabilmente, qualcuno fingerà di poterlo fare , qualcun altro penserà che il suo è più profondo, che ha fatto più male .
Io ho capito che nessuno,forse,soffre di più o di meno.
Non c’è un dolore più grande , quando ci sentiamo tirar giù, quando vorremmo sprofondare, quel senso di debolezza,di paura,di angoscia ci assale più o meno allo stesso modo. Ci sentiamo persi. E quando sei perso poco importa se hai sbagliato strada,se sei caduto da un burrone, se stavi scappando. Poco importa se ti sei slogato una caviglia o se hai finito la benzina nella macchina. Quello che conta è che tu ti faccia forza e ritrovi la strada, consapevole che hai perso dei pezzi più o meno importanti della tua vita e perdere qualcosa non è mai positivo. Forse chiederai aiuto ad uno sconosciuto che ti riporterà a casa, forse prenderai il cellulare e seguirai una mappa oppure lascerai semplicemente che il tuo istinto ti suggerisca dove andare.

L’importante è che una volta passato tu non dimentichi,vada avanti,ma non dimentichi come ti sei sentito quando eri perso,quanto hai lottato per farcela e come sei sopravvissuto soltanto grazie a te.
Guarda quelle cicatrici,portale come il più grande segno di vanto per quel che sei.

Perché sei forte,cazzo.
E se non è riuscito nessuno e niente ad abbatterti allora non devi permetterlo MAI nemmeno a te stesso.

image

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...