“Credo seriamente che l’amore sia l’unica cosa importante nella vita. “

 

Io questi sproloqui per ricordare le persone li ho sempre guardati un po’ con cattivo occhio ma oggi mi sembrava doveroso ricordare, anche solo con poche parole, quest’uomo.
Lo ricorderò sempre per la sua eleganza, per quel suo velo di apparente freddezza e distacco , come colui che però poi preferiva fare un’intervista in piedi per paura che non tutti riuscissero a vederlo. Lo ricorderò per quel ‘Never’ con un sorriso beffardo quando tutti aspettando sempre da lui soltanto quella frase. E’ troppo scontato dire che l’ho amato in quello che è il mio personaggio preferito della mia saga preferita. Banale,ovvio, troppo troppo riduttivo.
Oggi devo salutare troppi dei miei personaggi preferiti; dal colonnello Brandon al giudice Turpin.
Oggi persino i sonetti di Shakespeare piangono la mancanza di uno degli interpreti più belli che abbiano mai avuto, che quella voce meravigliosa e calda riusciva a rendere al meglio.
Oggi va via uno degli attori che più ha fatto parte della mia vita; oggi mi sento come se avessero tolto anche un pezzo di me.
Ma questa è la bellezza dell’arte, del cinema: in qualche modo rimarrà sempre un po’ in vita in ognuno di noi.

R.I.P. Alan.
Grazie.

 

Annunci

Cosa mi manchi a fare.

Il tuo ultimo messaggio non l’ho aperto. L’ho lasciato li, in sospeso, sul menu a tendina senza sbloccare il cellulare. Mi faceva sentire meglio guardare lo schermo e trovare un tuo “Ti Amo.”. Mi illudeva che tu fossi li, a scrivermelo ogni volta che io lo cercavo, che tu fossi li, a scrivermi ogni volta che ne avevo bisogno. Ho cercato di sentirti accanto tutto il giorno, ho sentito un vuoto anche quando non ce n’era motivo. Mi manchi. Mi mancano i tuoi selfie stupidi e orribili che poi ti offendi quando te lo faccio notare. Mi mancano le tue braccia quando sono triste ma ancora di più poterti scrivere ogni stronzata della mia vita. Non sono riuscita a smettere di pensare nemmeno per un secondo oggi e questa cosa mi sta uccidendo, sento che non posso farcela. Sto male e non è normale. Tutti mi dicono che passeranno in fretta,tutti mi dicono che “sono solo 4 giorni,andiamo”. A me sembra un’eternità. Sento il peso di ogni secondo, sento ogni centimetro che ci divide lacerarmi. Fa male ancora di più vedermi quasi derisa da tutti, forse anche da te, per quello che sembra essere “un’esagerazione.” E’ che ci penso. Penso continuamente a quanto sei lontano ora. Non riesco a non sentire il bisogno di scriverti .
Sono stupida. Sono tremendamente stupida. Ed oggi ero in macchina e guidavo sovrappensiero. E sono quasi arrivata a casa tua. E quando me ne sono accorta mi sono sentita un po’ morire dentro. Mi manchi. E scrivo deliri perchè mi illudo che mi faccia sentire meglio, perchè mi sento lo stomaco pieno anche se non tocco cibo da stamattina e mi manca anche sentirmi prendere in giro da te, ci faresti una battuta stupida ora, mi ci incazzerei anche perchè penserei che tu fai sul serio. Mi manca anche questo e mi sembra un’eternità. Torna presto, io faccio fatica anche a respirare ora.